Appunti di diritto (in)civile.

Bibliotecaria mancata. Studentessa quando capita. Giurista in divenire.

Talking People.

2 commenti

Treni, bar, locali affollati in genere possono essere ottime fonti di ispirazione per scrittori e scribacchini a tempo perso. Quale sono io.

Un esempio?

Provate a immaginare questa scena:

Milano; ore 20.00 o giù di lì; locale semivuoto nei pressi di Via Torino; un ragazzo e una ragazza intenti a sorseggiare i loro aperitivi. Di fronte a loro una coppia: due donne, l’una intenta ad abbuffarsi di patè d’olive, l’altra alle prese col cellulare. Digita il numero sulla tastierina rosa. Rimane in attesa fino a che, evidentemente, il suo interlocutore risponde.

Donna: “Sì, buona sera, è l’Assassino?”

Interlocutore: “…”

Donna (guardando di fronte a sè, in direzione dei due ragazzi): “Sì, vorrei prenotare per due. Possibilmente.”

Interlocutore: “…”

Donna (senza distogliere gli occhi dai due): “Certo. Certo, il solito. Sì, alla cacciatora.”

Ebbene, io c’ero.

Annunci

2 thoughts on “Talking People.

  1. :*
    Neanche a farlo apposta io ho appena citato la Libreria nell’ultimo post 😀

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...